Call for papers

L’edizione 2012 del Workshop ArcheoFOSS si orienta fortemente verso:

  • la condivisione dì problematiche generali e di riflessioni metodologiche tra gli Enti territoriali e di Tutela, gli Enti di Ricerca e gli Enti di Istruzione e Formazione universitaria e professionale;
  • lo sviluppo di una nuova generazione di sistemi pubblici aperti all’integrazione effettiva dei processi scientifici della ricerca archeologica, di quelli decisionali della salvaguardia e della gestione amministrativa del patrimonio culturale e delle molteplici istanze sociali che guardano ad una rinnovata conoscenza condivisa, diffusa e accessibile;
  • un’estensione concettuale della filosofia FLOSS ben al di là del puro livello tecnico, nel segno di un‘accezione Open- che coinvolga primariamente l’approccio di ciascun soggetto produttore di dati e nuove conoscenze nella ideazione e attuazione delle proprie esperienze nell’ambito dell’ICT e dell’Archeologia digitale;
  • la liberazione dei dati, nell’ottica di un chiaro sostegno e di un impegno concreto a favore delle forme di conoscenza condivisa e della libera circolazione dei dati scientifici e delle informazioni di livello superiore (open data), pur da normare secondo regole comuni di garanzia dei diritti intellettuali, di bontà dei dati, di utilizzo cosciente e responsabile delle fonti informative;
  • l’identificazione certa ed univoca dei riferimenti legislativi sull’esposizione pubblica e sugli usi molteplici dei dati, e la loro applicazione effettiva, per garantire tutti i processi di diffusione e di valorizzazione dei contenuti informativi, con una costante attenzione rivolta alla tutela tanto dei dati sensibili, che di quelli non sensibili;
  • la proposizione di un documento-manifesto che riconosca e definisca esplicitamente i termini, le funzioni e i ruoli sociali dei sistemi informativi aperti e degli strumenti basati sui paradigmi FLOSS;
  • una chiara proposta in tema di pubblico dominio di dati ed informazioni scientifiche territoriali, di loro utilizzo e diffusione, di conoscenza partecipata in ambito archeologico;
  • la traduzione del dato scientifico in dato divulgativo, passando in rassegna ogni aspetto peculiare di questa riflessione, come la standardizzazione dei tracciati informativi digitali, il trattamento e la modellazione dei dati 3D, le metodologie di ricostruzione virtuale;
  • l’identificazione delle principali necessità operative correlate con i processi della produzione dei dati, della rielaborazione personalizzata di ciascun utente pubblico e privato, della condivisione responsabile e della trasparenza dell’informazione;
  • l’importanza strategica degli strumenti di condivisione dei dati territoriali e della conoscenza archeologica, a pieno supporto del senso di appartenenza dei cittadini ad un territorio, di un territorio ai cittadini.

Le linee tematiche proposte per il VII Workshop sono le seguenti:

  • Sistemi e strumenti FLOSS nella ricerca archeologica
  • Sistemi e strumenti FLOSS nella gestione, tutela e valorizzazione del patrimonio archeologico, specialmente nelle pubbliche amministrazioni
  • Sistemi di rappresentazione, analisi, condivisione e pubblicazione web di dati archeologici
  • Riflessioni sulla realizzazione di sistemi provvisti di funzionalità 3D
  • Open data in archeologia, licenze d’uso, diritti e doveri degli autori e dei costitutori di banche dati

Il link per l’invio delle proposte, lo scadenziario per la loro revisione ed approvazione e il programma completo dell’evento saranno pubblicati ed aggiornati sul sito http://archeoroma.beniculturali.it/ e su http://www.archeofoss.org/

La scadenza per la presentazione delle proposte è il 6 aprile 2012. Vai alla piattaforma per l’invio delle proposte (link esterno al sito).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *